Calendario editoriale: cos’è e come usarlo

Oggi voglio parlarti del calendario editoriale, uno strumento che ti aiuta a organizzare le pubblicazioni sul tuo blog.

Sappiamo bene che un artigiano non ha molto tempo per gestire la parte digital del suo lavoro, quindi, perché non sfruttare tutto quello che può facilitarci nella gestione del tempo e dei contenuti?

Col calendario editoriale, CED, e la pianificazione delle pubblicazioni vedrai che diventerà tutto più semplice.

Andiamo a scoprire cos’è un calendario editoriale e come sfruttarlo per le tue esigenze.

Che cos’è il calendario editoriale

Il calendario editoriale è uno strumento di pianificazione in cui programmare quando pubblicare i contenuti.

Per elaborare questo strumento hai bisogno prima di tutto di un piano editoriale.

In base alle keyword per cui avrai deciso di volerti posizionare e ai macro e i micro-argomenti che vuoi trattare, potrai decidere quali articoli pubblicare e quando.

Il calendario editoriale ti aiuta a tenere sotto controllo la frequenza delle tue pubblicazioni. Ti consiglio di valutare bene con quale cadenza pubblicare, perché la costanza e la regolarità sono due fattori che gli algoritmi di Google e dei social network premiano.

Oltre a questo, è anche un ottimo aiuto per tenere sotto controllo cos’hai già pubblicato ed evitare così contenuti doppione. Se il tuo blog ha più categorie, aiutati col calendario per dar ritmo alle pubblicazioni delle varie sezioni.

Differenze tra piano editoriale e calendario editoriale

Il piano editoriale è un pezzo della strategia di digital marketing di un brand. Serve a definire obiettivi, target, competitor, settore e TOV. Il PED stabilisce l’identità online di un brand.

Il calendario editoriale entra in gioco nel momento in cui vogliamo pianificare la messa online dei nostri contenuti.

Inoltre, possiamo sfruttarlo per pianificare uscite strategici in periodi dell’anno e date importanti.

Il piano editoriale e il calendario sono due strumenti connessi tra loro ed imprescindibili per chi ha un progetto online. Quando sono ben strutturati e completi comprendono sia i contenuti del blog che quelli dei canali social ad esso associati.

Il mio consiglio è quello di creare un piano editoriale diviso in sezioni: da una parte il blog e dall’altra tutti i social. Poi, un calendario editoriale in cui segnare le uscite del blog, scrivendo il nome dell’articolo, più tutti i contenuti che usciranno sui social, riportando oltre alla data anche gli orari di pubblicazione.

Calendario editoriale immagine decorativa
Photo by STIL on Unsplash

Come creare il calendario editoriale.

Per creare un calendario editoriale possiamo servirci di diversi strumenti.

Io uso Google Calendar. Ho creato un calendario per il blog, uno per Instagram e uno per Pinterest. Ho scelto Calendar perché mi offre la possibilità di vedere tutti i calendari insieme oppure uno per uno.

Puoi usare Trello, oppure Google Sheet.

In tutta sincerità, io parto sempre da carta e penna. Una bella tabella in cui riporto tutto, assegnando colori diversi per ogni social, mi permette di visualizzare meglio quello che sarà il mio piano di lavoro.

Poi, digitalizzo.

Lo so, carta e penna fa molto anni ’90, ma ti assicuro che sono sempre delle valide alleate quando si tratta di progettare.

Conclusioni

Se non hai mai lavorato con un calendario editoriale, ti consiglio di iniziare a farlo. Noterai subito la differenza.

Avere un file in cui segnare tutte le prossime uscite con le relative date ti aiuterà ad organizzarti il lavoro e farà sì che scrivere per il tuo progetto non diventi una corsa contro il tempo.

Un buon articolo non si scrive in due minuti, ma ha bisogno di tempo.

Se non sai che tipo di articoli programmare, ho raccolto 15 suggerimenti solo per te.

Fammi sapere se hai intenzione di provare o, se già lo usi, come ti organizzi.

Vai nella sezione Servizi e scegli quello che può aiutarti a raggiungere più facilmente i tuoi obiettivi!

Continua ad approfondire:

Lascia un commento