Google My Business: la vetrina per aziende e liberi professionisti

Google my business illustrazione

Google My Business è un servizio gratuito che Google offre alle attività commerciali per gestire la propria presenza online.

Oggi voglio parlartene, perché può aiutarti a farti trovare più facilmente dai tuoi clienti.

Google My Business: cos’è e a cosa serve

Google My Business è la tua vetrina su Google.

Se sei un artigiano, o una piccola azienda, gli strumenti che Google ti mette a disposizione attraverso Google My Business ti aiutano a far crescere la tua attività.

Hai presente quando cerchi gli orari di un negozio, o l’indirizzo di un libero professionista, o gli orari dell’ufficio postale e ti si apre una scheda come quella qui sotto?

Scheda di google my business
Esempio di scheda Google My Business

Ecco, quella scheda puoi averla anche tu!

Basta che ti registri su Google My Business e segui tutte le indicazioni.

Per farlo, serve un account Google, se ancora non ce l’hai, ti lascio il link per creare il tuo account Google.

Ma, quindi, a cosa serve questo Google My Business?

Appena avrai completato la registrazione ti renderai conto dalla dashboard che avrai davanti, che questo servizio ti consente di inserire dati utili a farti trovare e contattare dai tuoi clienti.

Orari, indirizzo, servizi offerti, post per aggiornare la clientela e, servizio molto utile per la brand awareness, dà la possibilità ai tuoi clienti di lasciare delle recensioni, sia come semplice valutazione assegnandoti delle stelline, sia lasciando una recensione scritta.

Come funziona Google My Business?

Google My Business è facile da usare, basta seguire le indicazioni ed inserire le informazioni richieste.

I 4 principi su cui si basa sono:

  1. Dare visibilità alle attività commerciali e ai liberi professionisti;
  2. Dare la possibilità ad aziende e liberi professionisti di poter gestire la propria identità e reputazione online;
  3. Fornire un punto di accesso ai servizi Google per le aziende e la promozione online (alla tua iscrizione riceverai un credito bonus da usare in Google AdSense per promuovere la tua attività);
  4. Aiutare i suoi utenti a trovare le aziende e i professionisti di cui hanno bisogno.

Google non si è messo a fare beneficienza!

Uno dei suoi principi cardine è fornire ai propri utenti informazioni utili e sempre aggiornate, quindi con Google My Business aiuta i suoi utenti a trovare quello che cercano, mentre le aziende e i liberi professionisti possono avere la loro vetrina su Google. Non solo, ma l’azienda di Mountain View può vendere pubblicità a imprenditori felici!

Insomma, Google non fa niente per niente, però, Google My Business è completamente gratuito!

È arrivato il momento di spiegarti come funziona e che funzionalità ti offre.

Registrare la propria attività su Google My Business e verificarla.

Per registrare la tua attività hai bisogno di un account Google, dopo di che basta seguire le indicazioni e riempire tutti i campi richiesti.

Attenzione: se non hai una sede fisica o magari sei un freelance e lavori a casa, non devi per forza fornire un indirizzo, basta anche solo la tua città.

Te ne parlerò meglio dopo.

Una volta completati tutti i campi Google ti chiederà se vuoi ricevere il codice di conferma per posta tramite cartolina, oppure ricevere una telefonata col codice. Scegli tu quello che preferisci.

Perché la tua attività va verificata?
Perché così Google è sicuro che esisti e che i dati siano reali.

Una volta verificata la tua attività, potrai modificare la tua scheda Google My bussiness come preferisci.

Ora deviamo le funzionalità che ti offre.

La scheda attività

Registrarti ti consente di creare una scheda attività, che è un knowledge graph, con tutti i dati della tua attività.

Ti verrà chiesto di inserire delle immagini, ti consiglio di inserire, se ce l’hai: il logo dell’azienda, una foto della sede fisica, una tua foto, una foto del team.

Google My Business è un ottimo strumento anche per gli artigiani, quindi, se sei uno di loro, puoi caricare le foto dei tuoi prodotti.

Perché le foto sono importanti?

Perché Google restituisce anche immagini come risultati e attraverso le tue immagini puoi attirare potenziali clienti sul tuo profilo Google My Business.

Se ad esempio sei un falegname e realizzi infissi o sedie, carica foto dei tuoi lavori e potrebbero apparire nei risultati fotografici di Google.

Scrivi un post per tenere i tuoi clienti aggiornati

Puoi creare dei post, in cui caricare i tuoi prodotti e servizi, con i relativi prezzi. Qui la foto è quasi d’obbligo.

Inoltre, puoi:

  • creare post per le ultime offerte, indicando fino a quando saranno disponibili;
  • pubblicizzare un evento;
  • pubblicizzare le ultime novità.
Google my business decorativa
Photo by bruce mars on Unsplash

Crea il tuo sito

Google My Business dà la possibilità di creare il proprio sito web, con un dominio offerto da lui.

Oppure puoi acquistare dei domini, sempre offerti da Google, per 12,00€ all’anno.

Il sito che puoi realizzare è molto basico, ma se non hai budget, o ne hai poco, può essere una buona soluzione.

Le statistiche

Nella Dashboard troverai anche le statistiche, in cui vedere da dove arrivano i tuoi clienti, cosa cliccano nella tua scheda e dati simili, che ti aiutano a scoprire come poter migliorare.

Le recensioni

Le recensioni sono importantissime per un’attività, soprattutto online.

Per chi sta cercando un prodotto o un servizio, poter leggere l’esperienza che qualcun altro ha fatto con i tuoi prodotti o servizi, può determinare l’acquisizione o meno di un nuovo cliente.

Non vergognarti e chiedi ai tuoi clienti di lasciare una recensione sulla tua scheda Google My Business.

Mi raccomando, rispondi sempre alle recensioni che ti vengono lasciate.

Google Maps Business View

Un’altra opportunità che Google offre è quella di registrare l’indirizzo della sede fisica della propria attività.

In questo modo i clienti potranno cliccare sulla mappa, che apparirà nella tua scheda e ottenere indicazioni con Google Maps.

Se hai una sede fisica, non sottovalutare questa funzione! Permettere ai clienti di raggiungerti con facilità, ti aiuta a fidelizzarli.

E se non ho un indirizzo?

Se non hai un indirizzo, perché magari hai solo un e-commerce o sei un freelance e lavori da casa, come me, e non vuoi condividere un indirizzo, puoi non metterlo.

Puoi selezionare solo la nazione in cui offri i tuoi servizi o vendi i tuoi prodotti, oppure la città.

Io ti consiglio di non lasciare il campo dell’indirizzo completamente in bianco.

Le ricerche che vengono fatte su Google sono locali, cioè le persone per lo più cercano realtà vicine a loro.

Non mettere la città in cui ti trovi, può penalizzarti.

Questo è un errore che ho fatto anche io. In fin dei conti, vivo in un paesino sulle colline umbre, in che modo può aiutarmi geolocalizzarmi?

Credimi, anche il paesino sperduto può aiutarti a trovare clienti!

Google My Business: Q&A

Ho deciso di raccogliere qui le domande più frequenti su Google My Business.

Spero ti siano utili!

Posso registrare la mia attività su Google My Business se non ho la partita iva?

Sì, puoi. Non c’è bisogno di avere la partita iva per registrarsi su Google My Business.

Persino i musei hanno Google My Business e non credo che un museo abbia la partita iva!

È meglio avere Google My Business o un sito web personale?

Entrambi! Io ho sia Google My Business che il sito web personale. Ricordati che con GMB hai una scheda su Google, con il sito web ti ricavi uno spazio in internet, quindi su qualsiasi motore di ricerca.

Se non hai budget, puoi iniziare con GMB e in un secondo momento creare un sito web tutto tuo e collegarli.

Google My Business è adatto ai liberi professionisti?

Sì, è consigliato per chiunque abbia un’attività. Soprattutto se sei un libero professionista e hai una sede fisica, ti consiglio di sfruttare al massimo questo strumento.

Come faccio a cambiare le informazioni che ho fornito?

Vuoi cambiare gli orari? I servizi? L’indirizzo? Nella dashboard c’è la sezione “informazioni”, da lì puoi modificare tutto quello che vuoi!

Come chiedo una recensione al cliente?

Dipende dal tipo di business che hai.

Io ad esempio, a seconda del servizio che viene acquistato, alla fine del rapporto di lavoro o nel mentre, in una mail di report del progetto a cui sto lavorando per il cliente, chiedo un feedback e se ha voglia di condividerlo sulla mia scheda Google My Business. Allego il link e se vogliono lasciano la loro recensione.

In ogni caso, rispondi sempre alle recensioni che ricevi.

Come cancello una recensione negativa?

Io ti direi di non farlo, soprattutto se il cliente ha lasciato una recensione scritta. Piuttosto rispondi in modo professionale e con umiltà. Se però vuoi cancellarla, sappi che puoi gestire le recensioni dalla dashboard alla sezione “Recensioni”.

Conclusioni

Google My Business è un ottimo modo di avere la tua vetrina online.

È gratuito e facile da usare. Se decidi di cancellare la tua scheda, puoi farlo dalla dashboard.

Con questo articolo spero di essere riuscita a farti capire quando questo strumento possa aiutare il tuo business a crescere.

Se hai altre domande lasciami un commento, sarò felice di risponderti.

Se invece hai bisogno di aiuto per creare la tua scheda Google My Business, scrivimi.

Per oggi è tutto!

Continua ad approfondire:

Lascia un commento