Web writer: chi sono e cosa fanno

web writer chi sono e cosa fanno illustrazione

Un web writer è colui che scrive testi per il web. Questa è la definizione generica per qualsiasi professionista scriva contenuti per il web.

Il copywriter, il content writer e l’articolista sono le tre figure principali sotto la macro categoria di web writer. La loro scrittura segue regole simili ma ha obiettivi diversi.

Oggi ti racconterò cosa fa ognuno di loro.

Il copywriter

Il copywriter è colui che scrive testi per vendere. E’ una figura professionale che esiste da prima dell’invenzione del computer.

Scrive pay off, headline, slogan e contenuti per pubblicità ed inserzioni. È anche la figura dietro agli script degli spot pubblicitari televisivi e radiofonici.

Il copywriter si occupa di testi pubblicitari, che orientino i clienti verso un obiettivo economico. Scrive per vendere. Esistono diversi tipi di copywriter, a seconda del supporto per cui scrivono.

Il digital copywriter scrive per supporti digitali, non necessariamente online. Per questo campo c’è il web copywriter. Ma, a seconda degli obiettivi che si vogliono raggiungere, per il web si può avere bisogno del SEO Copywriter. Specialista nell’ottimizzazione dei contenuti per raggiungere la tanto ambita prima pagina di Google.

Come vedi, quella del copy è una figura multiforme e molto versatile, ma il suo scopo principale è orientare chi legge alla vendita.

Se il mestiere di copywriter ti incuriosisce, puoi approfondire leggendo il mio articolo “Copywriter senza esperienza? Ecco qualche consiglio“.

Il content writer

Un content writer si occupa principalmente di scrivere per creare e coltivare il legame tra un brand e il suo pubblico. Crea articoli e piani editoriali. E’ una figura strettamente legata al mondo online.

Spesso si occupa di riempire blog aziendali di contenuti, per cui il suo lavoro si concentra molto sulla quantità di testi prodotti. Questo non deve far pensare che sia una professione tutta votata alla quantità e per nulla alla qualità.

Anche questa figura ha una base di conoscenza della SEO e delle sue regole. L’ottimizzazione dei contenuti non è una delle sue skill più importanti, ma qualche nozione deve averla.

Il fine del content writer è mettere in comunicazione brand e clienti, fidelizza e crea identità. Il che può portare anche a vendere, ma non è l’obiettivo immediato.

L’articolista

L’articolista, come il copywriter, è una figura a metà tra il mondo on e off line. Scrive per informare, offline lo troviamo su giornali e riviste, online su portali, sia di settore che generalisti, e su testate digitali.

Un articolista ha bisogno di tre cose per poter lavorare: un computer, una connessione internet e una buona conoscenza della lingua.

I portali hanno bisogno di una quantità di materiale enorme, per cui spesso la qualità dei contenuti non è molto alta. Si trovano pezzi scritti benissimo, ma poco accurati nelle fonti e spesso con un titolo clickbait volto solo ad ottenere più click possibili.

L’articolista scrive per informare, non è necessario che abbia competenze SEO. L’importante è che sia molto produttivo.

Ad ogni obiettivo il suo web writer

Conoscere la SEO, anche solo ad un livello base, è fondamentale per qualsiasi contenuto si voglia scrivere per il web, a prescindere dall’obiettivo che si vuole raggiungere.

I web writer hanno competenze ben definite e il comun denominatore della buona conoscenza della lingua e dell’abilità nella scrittura.

Anche se i contorni tra le varie figure possono sembrare sfumati, ti assicuro che i loro percorsi di formazione e le loro competenze sono molto diversi. Forse, sono più facili da cogliere per gli addetti ai lavori.

Testi scritti bene e che mirano a raggiungere un obiettivo chiaro, sono testi che in pochi sanno scrivere. Questa capacità si raggiunge solo con la pratica e l’esperienza.

Prima di lasciarti, ti consiglio di approfondire un altro aspetto meno conosciuto della scrittura digitale, lo UX writing.

Tu di quale scrittore del web hai bisogno? Sei ancora confuso? Contattami e ti aiuterò a far chiarezza!

Per oggi è tutto, ti aspetto nei commenti!


Tra gli ultimi articoli potrebbe esserci qualcosa di tuo interesse:

Continua ad approfondire:

Questo articolo ha 14 commenti.

  1. Simona Marinucci

    Buonasera, mi chiamo Marinucci Simona e volevo gentilmente farle una domanda. Ho un desiderio quello di trasformare il piacere di scrivere in un lavoro e questo mi ha portato ad acquistare un corso per copy. Non avendo esperienza ho dovuto districarmi in una selva di info su centinaia di proposte. Alla fine mi sono iscritta a questo: https://corsi.pietroscataglini.com/
    Ho letto attentamente sul suo sito e non compare di certo tra quelli da lei nominati. Non vorrei aver fatto una stupidaggine anche perchè il corso è veramente costoso. Di principio so, che tutti i corsi dovrebbero far fare almeno il 5% di pratica altrimenti è tempo perso. Al momento sto solo guardando video ….La ringrazio se sarà cosi gentile da togliermi questo annoso dubbio.

    1. Buonasera Simona,
      grazie per il suo commento.
      Non conosco Pietro Scataglini e i suoi corsi, quindi non posso esprimermi al riguardo. Per quella che è stata la mia esperienza, posso dirle che frequentare un corso, che oltre alla teoria offrisse anche una buona dose di pratica, ha fatto davvero la differenza. Personalmente non mi baserei troppo sulle percentuali, ma sulle mie esigenze personali. Lei di cosa sente di aver bisogno?
      Se ha piacere possiamo sentirci in privato per mail e approfondire la questione.
      Un saluto,
      Silvia

      1. Simona Marinucci

        Certamente avrei proprio bisogno di un consiglio.

        1. Silvia

          Buongiorno Simona, mi scusi l’intrusione, ma anche io stavo per iscrivermi a questo corso.. Non trovo altre recensioni su internet.. Potrebbe dirmi come si è trovata?
          Grazie
          Silvia

    2. Rosa

      Buonasera Simona,
      mi dispiace infilarmi così nella questione, ma anche io mi sono imbattuta nel corso di Pietro Scataglini e ho anche parlato con una sua consulente.
      Mi sembra molto strano che un corso permetta di diventare copywrtiter in così poco tempo. Potrei chiederle come si è trovata? Ha davvero acquisito delle competenze valide per trovare lavoro nel settore? È impossibile reperire recensioni al riguardo.
      Grazie!

    3. Chiara

      Ciao Simona,
      scusate ma è l’unico posto dove sono riuscita a trovare recensioni sui corso di Pietro Scataglini, potete confermarmi che non è una truffa? nel caso sarebbe bello conoscere delle opzioni valide di corsi per la professione di copy writter.
      scusa lo spam Silvia!
      saluti Chiara

    4. Laura

      Buonasera Simona, scusa il disturbo, ho letto l’esperienza di Sylvie e vorrei un secondo riscontro da qualcuno che ha frequentando il corso, essendo interessata io stessa ad iscrivermi. Come è andata/sta andando?

      Ti ringrazio in anticipo e ti auguro un buon fine settimana!

  2. Silvia

    Buongiorno Simona e Rosa,
    che impressione/decisione avete poi tratto su Pietro Scataglini e i suoi corsi?
    Ho un nipote 19enne che ha lasciato la scuola superiore e ora pensa, seguendo il corso (effettivamente costoso) di questo personaggio di avere un futuro di successo…

  3. Sylvie

    Alla 5a settimana di 8 del corso Print Profit di Pietro Scataglini, sono in dovere di lasciarvi il mio feedback.

    Il corso è:

    1) Intenso
    2) Pratico
    3) Impegnativo
    4) Di altissimo valore

    Forse non per tutti.

    Pietro, che chiamo per nome perché potrei essere sua madre XD, è un ragazzo incredibile e Super Smart!

    Comparate alla sua età anagrafica, le sue doti comunicative e il suo linguaggio sono di gran lunga sopra la norma (perfino rispetto a certi miei coetanei), anche se talvolta ricade in alcuni piccoli blocchi espressivi molto classici tipo la ripetizione di alcune parole per lui rassicuranti come: “Ok?”; “Eccetera e eccetera”; o quando fa gli esempi “Vabbè ora sto inventando..”; oppure piccole pause sonore tipo “Eeeeeh….”.

    EH MENOMALE!
    🙂
    Altrimenti era un droide!

    Questo l’unico appunto serio che al momento rende perfettamente imperfetto il suo corso, invece traboccante di queste 4 qualità:

    1) Intensità
    I concetti, che Pietro spiega con una semplicità e una veridicità lapalissiana, anche con qualche parolaccia che trasuda la sua passione per il marketing e il copywriting, per quanto comprensibili, non sono immediati per tutti.

    Almeno questa l’esperienza nel mio gruppo, formato da persone di estrazione sociale e culturale di notevole eterogeneità:
    la casalinga con le spiccate doti per la scrittura;
    l’imprenditore sportivo atleta del karate;
    il professionista della comunicazione.
    (…)

    Molti hanno fatto domande e hanno avuto dubbi che io non ho avuto.

    Ma anche in questo caso, Pietro è sempre stato pronto a risolvere i quesiti con audio di approfondimento, esempi, spiegazioni o esercizi aggiuntivi.

    Tutti stanno andando avanti con successo rispetto al proprio livello di partenza, nonostante le difficoltà.

    2) Praticità
    Per ogni modulo del corso c’è un esercizio specifico da portare a termine entro la settimana. Questo può essere eseguito così come richiesto oppure attraverso il passaggio consequenziale degli esercizi delle settimane precedenti.
    La scelta è allo studente e determina anche il risultato che raggiungerà a fine corso.

    3) Impegno
    Il corso è così intenso e l’esercizio così specifico, che se si vuole concluderlo nei tempi e nei modi corretti – ovvero ripetendo tutte le fasi imparate- ci vuole molto tempo (a volte giorni) per raggiungere l’obiettivo prefisso.

    Basta un niente che si rimane indietro.

    Io, con un lavoro freelance, 2 figli e in attuale quarantena scolastica, questa settimana sono in gravissimo ritardo.

    Ma va bene così.

    Perché sto applicando l’esercizio a un potenziale cliente e voglio che tutto sia eseguito al meglio, non saltando nessuna fase preliminare, in modo da poter avere da Pietro un feedback che, oltre essermi utile per l’apprendimento, possa giovarmi anche nell’acquisizione del cliente.

    4) Di altissimo valore
    Pietro semplifica concetti che molti spiegano in maniera complessa e articolata;
    Non si limita al copywriting. Dota lo studente di validi strumenti di marketing utili alla strategia di copy;
    Non vende script, template o strategie come se fossero oro colato.
    Non si arroga il diritto di dare con il suo corso tutte le informazioni riguardo l’argomento, ma fornisce una impostazione basilare fondamentale (la sua) per affrontare il copy in maniera strategica e creativa, stimolando ad applicarla al fine di trovarne una propria;
    Offre spunti e riferimenti per approfondire gli argomenti;
    Non abbandona nessuno, nemmeno chi resta indietro;
    Offre la possibilità ai più sgamati di applicare gli esercizi (e le relative correzioni) a nuovi potenziali clienti.

    Anche se non ho ancora finito il corso, sono del tutto soddisfatta.

    In 5 settimane ho applicato quello che ho imparato a due realtà completamente differenti e in entrambi i casi sono stata in grado di intercettare percorsi alternativi di comunicazione che non mi sarebbe mai venuto in mente di percorrere.

    Ma perché dicendo tutto questo, affermo allo stesso tempo che non è per tutti?

    Forse per me è più facile perché ho 45 anni e da 23 lavoro nella comunicazione?

    Può darsi.

    Ma finora non avevo mai trovato nessun libro o corso capace di farmi fare un salto quantico creativo e strategico come quello che sto costruendo ora.

    All’inizio ho pensato: “E’ solo un ragazzo! Cosa vuoi mai che ti insegni?”.

    Poi ho guardato i miei figli e mi sono detta: “Il mercato è loro. Perché noi predatori del Giurassico dovremmo saperne di più?”

    E non mi sbagliavo.

    1. Alessia

      Ciao Sylvie, avrei delle informazioni da chiederti un merito al corso di pietro. Puoi darmi una mail a cui posso scriverti? Grazie in anticipo
      Adelucabossa@gmail.com

  4. Sylvie Renault

    Pardon, c’è stato un loop nell’invio e temo di averlo inviato 2 volte. Mea culpa.

  5. Arianna

    Buongiorno, anche io mi sono imbattuta nel corso di Pietro. Devo dire che la paura è tanta considerando il costo del corso. Di fregature ne ho avute tante e senza risultati. Gente che si spaccia per esperti e poi ti vende il corsetto fasullo. Io vorrei sapere se qualcuno dopo il corso sia realmente riuscito a costruirsi la cerchia di clienti e abbia acquisito le giuste competenze per poter avere la presunzione di immettersi nel mondo del Marketing. Grazie a chi risponderà!!!!!

  6. Davide

    Ragazzi ho seguito le vostre discussioni, incuriosito anch’io dal nome che gira in rete. Magari non è giusto ma mi arrogo il diritto di dire la mia da professionista del settore. Non conosco la persona ma conosco bene il mestiere (sono un copy e un direttore creativo) e trovo strano il fatto di apprendere a livello professionale competenze che scuole storiche e blasonate riescono a trasmettere in 1-2 anni. Magari può essere un corso interessante, pratico, ma i risultati si devono misurare con l’effettivo ingresso nel mondo del lavoro. Come dicevo non conosco Scataglini ma le aziende che possono pagare professionisti con cifre a 4 zeri sono sempre le stesse e chiedono consulenza a poche decine di agenzie di comunicazione importanti in Italia. Io partirei da li, e a quelle agenzie si ci può arrivare tramite scuole come l’Accademia di Comunicazione o lo Ied. Il tutto sapendo che è un mestiere complesso e un giro (quello grosso) in cui è difficile entrare e si fa parecchia gavetta. Se poi parliamo di scrivere brochure per il barbiere sotto casa è un altro discorso, ma non ti pagano le cifre che dice il ragazzo, questo è sicuro.

Lascia un commento